News

Manovra: Cesa (Udc), rimettere al centro della politica il lavoro

(AGI) – Pescara, 29 ott. – “Abbiamo fatto moltissimi redditi di cittadinanza nel corso della Prima Repubblica, ma accanto a questi noi facevano investimenti seri nel paese per far crescere l’Italia e per dare una mano agli italiani a uscire fuori dalla situazione di difficolta’ che vivevano”. Lo ha detto Lorenzo Cesa, segretario nazionale dell’Udc, a margine di un conferenza stampa a Pescara sulle prossime elezioni regionali. “Oggi – ha proseguito Cesa – abbiamo una disoccupazione giovanile altissima. Il problema quindi non e’ rimettere al centro l’Italia che e’ sempre nel nostro cuore, ma rimettere al centro della politica il lavoro. Cosa che non si fa con i provvedimenti che sta prendendo questo governo”. Secondo Cesa, servono “provvedimenti che riguardano lo sviluppo del paese: taglio al cuneo fiscale, investimenti e opere pubbliche. Cosa che non si sta facendo perche’ – ha evidenziato – i 5 Stelle hanno bloccato completamente tutte le opere cantierate e anche i cantieri su cui si sta lavorando: mi riferisco alla Tav e alla Tap. Questo significa bloccare l’Italia, cioe’ non far lavorare decine di migliaia di persone e bloccare l’innovazione che serve al paese”.