News

SICILIA: Vota UDC, fai vincere il tuo futuro!


Cari Amici e care amiche,

domenica prossima, in Sicilia, si svolgeranno le Elezioni Regionali!

L’UDC si è schierata a sostegno del candidato Presidente Nello Musumeci, nella coalizione del centrodestra, coerentemente con la propria storia e i propri valori.

Attraverso la nostra lista che vi chiediamo di SOSTENERE vogliamo recuperare quei principi che, da sempre, il popolo siciliano ama: cristianità, famiglia, tutela della persona.
Oggi più che mai serve una politica ancorata ai principi espressi dalla Dottrina sociale della Chiesa.
L’UDC all’interno del futuro Governo regionale, in Sicilia, intende rappresentare i principi indicati dal magistero sociale della Chiesa come RISPETTO DELLA VITA, CENTRALITA’ DELL’UOMO, DIGNITA’ DEL LAVORO e dei lavoratori.

In un momento che è di grande confusione politica, in cui prevale il pressapochismo e il dilettantismo politico, noi dell’UDC vogliamo affidarci alla NOSTRA CULTURA POLITICA, ai valori racchiusi nel nostro Simbolo che è LO SCUDO CROCIATO.



Per questo domenica prossima TI CHIEDIAMO DI VOTARE UDC!

 

GUARDA IL VIDEO “UDC, FAI VINCERE IL TUO FUTURO” e condividilo sui social!

 

Abbiamo fatto una scelta di campo chiara e coerente con la nostra storia.
Il nostro obiettivo è unire le forze di chi crede negli stessi valori e si riconosce nella famiglia del PPE.

Oggi più del 50% degli elettori non si reca alle urne. Sono elettori che fanno parte dell’area cattolica liberale e popolare. A questi elettori vogliamo dire che “c’è un partito che può rappresentarvi”.
In Sicilia siamo nel centrodestra ma vogliamo come UDC che “il pallino resti in mano al Centro e non alla Destra”. Per farlo abbiamo bisogno del CONTRIBUTO DI CIASCUNO DI VOI!
L’appello che rivolgiamo oggi è agli elettori delusi dalla politica fallimentare dell’attuale Governo regionale in Sicilia. Per ridare CENTRALITA’ ALLA SICILIA.

Sono 3 i punti su vogliamo focalizzare l’attenzione:

  1. COMPETENZA e ESPERIENZA.
  2. TRASPARENZA
  3. “NO” AI DILETTANTI DELLA POLITICA.
    Per non lasciare il Governo della Sicilia (temi importanti come lavoro, sviluppo infrastrutturale, politiche sociali e sanità) in mano a pressapochisti che non hanno una visione politica!

Vogliamo che i democratici cristiani tornino ad essere una voce forte in questa regione e, da qui, da questa bellissima Isola che è la terra natìa di Don Luigi Sturzo, ripartire per diventare una voce forte a livello nazionale! Il nostro sogno è portare in Parlamento una squadra di democratici cristiani, che sappiano difendere quei valori in cui noi popolo UDC abbiamo sempre creduto in tutti questi anni!

Le nostre liste sono composte da soggetti della società civile che hanno un background importante e fanno parte del mondo del sociale e delle professioni; da soggetti che hanno avuto un’esperienza nella politica regionale e possono, dunque, dare un contributo in termini di competenza ed esperienza. IL minimo comune denominatore di tutti è IL LEGAME CON IL TERRITORIO.

L’UDC si presenta in Sicilia con un nuovo corso, con una squadra di persone attente ai problemi del territorio, a partire dal lavoro.

Oltre 45.000 posti di lavoro persi negli ultimi anni in Sicilia, il 57% dei giovani disoccupati.
Un debito di oltre 8 miliardi da parte della Regione come ha registrato di recente la Corte dei conti che, in 71 anni di autonomia siciliana ,non aveva mai posto dei veti così al bilancio della Regione.

AI SICILIANI CHIEDIAMO DI VOTARE L’UDC PER VOLTARE PAGINA.

Non vogliamo lasciare la Sicilia ai dilettanti della politica!
Per noi popolo dell’UDC la politica non è improvvisazione.
Ma come ci insegnò De Gasperi, per noi, “LA POLITICA E’ REALIZZARE”.

RESTIAMO ATTACCATI AI NOSTRI VALORI.

I TEMI DELL’UDC!

LAVORO.
Bisogna creare lavoro. Per farlo serve colmare quel gap infrastrutturale (in 10 anni gli investimenti infrastrutturali sono scesi del 40%) che oggi tiene la Sicilia lontana dal resto d’Italia e d’Europa!
Questa è la premessa per promuovere l’ECONOMIA SICILIANA e, di riflesso, SOSTENERE il MONDO DELLE IMPRESE per creare posti di lavoro.
Noi dell’UDC siamo, da sempre, favorevoli alla cultura della libertà di impresa: le energie positive in Sicilia ci sono ma vanno indirizzate e focalizzate in modo giusto e appropriato.  La Sicilia si piazza al nono posto in Italia per TURISMO: si può e si deve fare di più, partendo dagli INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI (viabilità e trasporto pubblico), nelle fiere internazionali per promuovere il brand “Sicilia” anche grazie al dialetto, alla cultura enogastronomica, alla PESCA che fanno questa terra unica e invidiata da tutti!
Bisogna puntare su settori chiave dell’economia siciliana come l’AGRICOLTURA.  
La Sicilia è regione di eccellenza per le produzioni tipiche e di qualità annoverando ben 69 prodotti agroalimentari a marchio comunitario DOP/IGP. Bisogna promuovere la produzione agricola siciliana, soprattutto quella di eccellenza. I produttori siciliani vanno sostenuti nella loro produzione di qualità. Bisogna incentivare la produzione, promuoverla nelle grandi vetrine (es. Fiere internazionali) in cui si incontrano domanda e offerta.

 

FAMIGLIA.
Per noi popolo UDC, la famiglia è la cellula fondamentale nella società.
Servono POLITICHE PER LA FAMIGLIA, di sostegno ai nuclei più poveri e di alle giovani coppie.
Non possiamo pensare di far crescere le nostre comunità, se non investendo SUI GIOVANI.
In un anno 21.000 giovani siciliani hanno abbandonato la Sicilia! 
 Dobbiamo puntare sulla MERITOCRAZIA e sulla VALORIZZAZIONE DEL CAPITALE UMANO perché le nuove generazioni sono la risorsa più importante per il futuro della Sicilia.

POLITICHE SANITARIE E SOCIALI. 
Sul fronte delle Politiche per LA SALUTE è indispensabile mettere il malato finalmente al centro dell’attenzione delle politiche sanitarie: serve un “filtro” fra famiglie e ospedali, rilanciando la medicina di base, strutture sanitarie all’altezza e forte riduzione delle liste d’attesa per rispondere alle esigenze dei cittadini. Per chi sta male, l’assistenza non può essere un privilegio da conquistare ma è UN DIRITTO!
Il nostro obiettivo, per la Sicilia, è fare reset sulle POLITICHE SOCIALI. La Sicilia è la regione che spende meno nel welfare. Basti pensare al fatto non sono stati erogati alla Sicilia i fondi per la non autosufficienza 2016 perché mancava la programmazione richiesta per accedere ai finanziamenti. La Sicilia ha così perso 32,6 milioni di euro, soldi che si sarebbero potuti impiegare a favore delle famiglie in prestazioni, servizi assistenziali.

L’appello che facciamo a tutti gli elettori siciliani è PRIMA DI TUTTO DI ANDARE A VOTARE.
La Sicilia è una terra straordinariamente bella e domenica 5 NOVEMBRE il popolo siciliano ha la possibilità di DECIDERE IL PROPRIO FUTURO.

DOMENICA 5 NOVEMBRE Vota e fai votare l’UDC.
FAI VINCERE IL TUO FUTURO!