News

Libia: Cesa (Udc), un’Italia non all’altezza della sua tradizione

 (DIRE) Roma, 29 lug. – “L’Italia attuale non sembra in grado di assumere sulla questione libica una politica estera all’altezza della sua tradizione. Sono lontanissimi i tempi di Craxi e Andreotti quando il nostro Paese era una potenza regionale rispettata da tutti i Paesi arabi ma sembrano lontani anche i tempi in cui, indipendentemente dal colore politico del Governo, i nostri ministri degli Esteri sapevano trattare coi corrispettivi della sponda sud del Mediterraneo e intavolare accordi che difendevano gli interessi del nostro Paese”. Lo dice l’europarlamentare Udc Lorenzo CESA, che aggiunge: “Oggi ci siamo ridotti ad essere spettatori inermi, incapaci di una qualsiasi iniziativa diplomatica degna di questo nome, non abbiamo saputo proporci come mediatori, non abbiamo saputo lavorare nel rafforzamento delle istituzioni libiche, non riusciamo a premere con sufficienza pur essendo un paese membro, anche se non permanente, del consiglio di sicurezza Onu. Per non parlare, poi, dell’assurdo teatrino che vediamo in questi giorni sulla pelle dei soldati italiani”. “E’ in gioco la dignita’ dell’Italia- conclude CESA- il Governo agisca con piu’ determinazione su crisi migranti e tutela degli interessi nazionali in Libia”. (Com/Pol/ Dire) 20:13 29-07-17 NNNN