News

Legittima difesa: Udc, senza senso distinzione tra aggressione di giorno e di notte

“La recente riforma sulla legittima difesa appare allo stato incompleta e indeterminata , non contribuendo certamente a dare una risposta di certezza e sicurezza che tutti gli italiani, a seguito di numerosi e gravi episodi delittuosi, chiedono a gran voce. Immaginare che possa esistere una distinzione tra un’aggressione avvenuta di giorno e un’aggressione avvenuta di notte è insensato e significa non comprendere seriamente quella che è la tragedia della violazione dell’intimità del proprio domicilio subita dai cittadini”: lo dichiarano in una nota il segretario nazionale Udc Lorenzo Cesa e il responsabile nazionale Giustizia del partito, avv. Vitaliana Esposito. “Provvedimenti improntati alle esigenze di piazza e non formulati sulla base di criteri certi, oggettivi, quindi pienamente rispondenti alle sempre più sentite esigenze di ciascuno di noi, generano confusione e non aiutano a risolvere seriamente i problemi”, aggiungono.