News

Gay: Cesa (Udc), magistratura non sovverta valori della famiglia

ROMA (ITALPRESS) – “Dopo le sentenze di Trento e Firenze, che hanno concesso la possibilita’ a due coppie omosessuali di diventare genitori e adottare bambini, adesso il tribunale di Roma rende definitiva la cosiddetta stepchild adoption per due donne che hanno avuto una figlia con fecondazione eterologa. Sembra che il potere giudiziario, sostituendosi a quello legislativo, abbia deciso di sovvertire i valori della famiglia con atti di forza che ledono i valori della Costituzione e di certo non tutelano il minore, che ha il sacrosanto diritto di crescere con a fianco un papa’ e una mamma”. Lo afferma il segretario dell’Udc, Lorenzo Cesa, che poi aggiunge: “Lascia sgomenti, poi, la decisione della Corte d’Appello di Torino, che ha tolto la possibilita’ a due genitori naturali di tenere la propria bimba solamente perche’ giudicati troppo avanti con l’eta’. Se da una parte uomini o donne omosessuali vengono riconosciuti come genitori, e dall’altra due genitori biologici vengono considerati non idonei a crescere i propri figli, vuol dire che siamo davvero arrivati al colmo”, conclude. (ITALPRESS)