News

Migranti: ok Parlamento UE a ricollocamento 120.000; Cesa, segnale di solidarietà per dare risposta europea

L’acuirsi dell’ondata di profughi in fuga dalla Siria ma anche dalla Giordania e dal Libano resta sotto la lente d’ingrandimento del Parlamento Europeo, riunitosi oggi in una riunione straordinaria della plenaria a Bruxelles. “Resta alta la guardia dell´Unione Europea per arginare il fenomeno migratorio che richiede per la sua risoluzione un segnale di solidarietà, nonché lungimiranza e buonsenso”. Così Lorenzo Cesa, parlamentare europeo e membro del Gruppo PPE, al termine della votazione con cui il Parlamento Europeo ha dato il via libera alla ricollocazione di 120.000 richiedenti asilo dall’Italia, dalla Grecia e dall’Ungheria verso altri Stati membri dell’Ue. “Non possiamo continuare a restare inermi davanti a migliaia di uomini, donne e bambini che fuggono da questa sanguinosa guerra soffiando sul fuoco degli egoismi nazionali” – ha affermato l’on. Cesa. “Gli Stati membri devono accogliere con dignità i rifugiati attraverso un programma di ridistribuzione obbligatorio e al contempo creando canali sicuri e legali per i rifugiati”.